SMART FUTURE: Sostenibilità digitale - Il caso Parole Ostili: Virtuale è reale

L’Area di Comunicazione ed educazione IUSVE ha il piacere di presentare il terzo incontro di Smart Future, che si terrà mercoledì 27 ottobre 2021. Il format nato dalla volontà di valorizzare le best pratices nell’ambito dell’innovazione, della green communication e dell’ecologia integrale.

Negli incontri precedenti abbiamo avuto il piacere di ospitare aziende come Brazzale ed Illy, che ogni giorno si impegnano per rendere la loro impresa sempre più sostenibile.

Questo terzo incontro è dedicato invece alla sostenibilità digitale. Gli studenti avranno il piacere d’incontrare Parole O_Stili progetto di sensibilizzazione ed educazione contro l'ostilità delle parole in Rete. Nato con l'obiettivo di ridurre, arginare e combattere le pratiche e i linguaggi negativi.

L’incontro verterà su un breve viaggio nei contesti digitali quotidiani. 

C’è una differenza tra virtuale e reale? Il conflitto online è la nuova normalità? Partendo dalla descrizione del contesto online in cui viviamo, Parole O_Stili farà un vero e proprio viaggio all'interno del Manifesto della comunicazione non ostile. Ogni principio verrà commentato e discusso con esempi e approfondimenti.

L’incontro di mercoledì 27 ottobre 2021, avrà inizio alle ore 14.30 tramite la piattaforma Google Meet (ulteriori informazioni verranno comunicate direttamente ai partecipanti).

Gli studenti interessati a partecipare sono invitati a iscriversi entro martedì 26 ottobre alle ore 13.00.
Iscriviti

Per maggiori informazioni:
Anna Dal Dosso Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Convegno: Una “nuova” moda

Titolo: Una “nuova” moda
Data: Sabato 23 ottobre 2021
Orario: ore 11.00,
Luogo: Camera di Commercio di Treviso, in Piazza Borsa 3b,

Lo IUSVE segnala il convegno: Una “nuova” moda, su idee e pratiche per attuare un percorso reale e duraturo verso una moda più sostenibile.

L’evento s’inserisce all’interno del Festival 4Passi, ricco di percorsi, appuntamenti e iniziative nella città di Treviso, volti a valorizzare la sostenibilità e l’inclusività.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

Dalla Fast alla Slow Fashion: appunti per una transizione ormai matura
Giosuè de Salvo - Mani Tese Responsabile Advocacy, Educazione e Campagne

Consumatori e moda sostenibile: ridisegnare l'industria della moda
Eleonora Noia, Università Cattolica del Sacro Cuore, ModaCult

Comunicare la moda responsabile
Francesca Bonotto - Docente IUSVE di Creative & Fashion LAB, Curatrice rubrica ModaPuntoCom 

Il rovescio della maglietta. Moda, relazioni, lavoro, diritti
David Cambioli - amministratore delegato di AltraQualità, vice presidente di Equo Garantito

Il consumo consapevole di moda nelle Botteghe del Mondo. Una ricerca con i volontari di Servizio Civile
Ludovica Carini - Università Cattolica del Sacro Cuore, ModaCult

In rete per costruire sostenibilità
Cristiano Calvi – amministratore delegato di Altromercato

Saluto finale 
Federico Callegari - ufficio Studi e Statistica camera di commercio di treviso e Belluno

La partecipazione agli appuntamenti è libera previa iscrizione on-line.
Iscriviti

Call for proposals: nuovi termini di consegna

La Rivista IusvEducation invita docenti universitari, ricercatori, insegnanti e professionisti alla Call for proposal sui seguenti temi che afferiscono alla ricerca educativa attraverso un approccio multidisciplinare e transdisciplinare:

  • L’ecologia integrale per una nuova educazione,
  • Educazione e transdisciplinarità,
  • L’educazione all’interno dell’ecosistema dei media e delle piattaforme digitali,
  • L’educazione allo e dello sguardo,
  • L’educazione alla trascendenza,
  • L’educazione alla democrazia,
  • L’educazione all’economia.

Saranno presi in considerazione tutti i contributi che risponderanno in maniera approfondita ai seguenti quesiti:

  • Come ridisegnare identità, metodo e finalità dell’agire educativo attraverso l’approccio dell’ecologia integrale?
  • Quali pratiche transdisciplinari possono aiutarci a superare la frammentazione dei saperi nella ricerca educativa?
  • È possibile e ha senso definire i confini dell’educativo (o dell’educazione) per mappare il territorio di pertinenza della disciplina? Rispetto a quali paradigmi tracciare tali confini in modo che siano permeabili alla inter/transdisciplinarità?
  • Quale il rapporto tra teorie e prassi in ambito educativo?
  • Quale approccio educativo è necessario promuovere all’interno delle piattaforme digitali?
  • Apprendere a “guardare”: che cosa significa? Quali finalità? Quali metodi?
  • In un’era caratterizzata da un regime scopico proteiforme e da una molteplicità di esperienze estetiche, quali prospettive di apertura si configurano per una nuova ecologia dello sguardo?
  • Una disciplina, nella sua autonomia “scientifica”, può introdurre alla trascendenza religiosa senza per questo essere catechetica? In quali termini?
  • Ogni contesto educativo, in particolare quello scolastico, dovrebbe essere “palestra di democrazia”, puntando a sviluppare in modo interdisciplinare e trasversale la vocazione al sapere cooperare e vivere insieme agli altri. Quali azioni educative, progetti didattici, esperienze formative possiamo e dobbiamo immaginare per «volgerci a promuovere il bene» (Papa Francesco, Fratelli Tutti: 113), per realizzare i valori cristiani e costituzionali della libertà, dell’equità sociale, del riconoscimento di una “piena cittadinanza” democratica (ibi: 125) fondata sul riconoscimento della dignità umana, sull’impegno per una cultura della solidarietà e sulla cura della fragilità (ibi: 113-115)?
  • L’attività imprenditoriale dovrebbe essere una «nobile vocazione orientata a produrre ricchezza e a migliorare il mondo per tutti» (Papa Francesco, Laudato si’: 129), ma spesso appare fondata più sull’intento di «accumulazione crescente di pochi» (Fratelli Tutti: 122) che «al progresso delle altre persone e al superamento della miseria» (ibi: 123). Quale possibile via educativa può permettere di meditare e coltivare un’antropologia economica che rifiuti la cultura dello scarto, che rimetta la dignità umana al centro, che orienti la libertà di impresa e di mercato allo sviluppo umano integrale?

Le proposte vanno inviate attraverso un abstract di 2000 caratteri (spazi inclusi) all’indirizzo e-mail della redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 30 Novembre 2021.

I ricercatori interessati ad inviare il proprio contributo possono prendere visione delle norme redazionali della rivista a questo link: https://www.iusve.it/numeri-rivista/

I contributi verranno sottoposti al referaggio attraverso la modalità del doppio-cieco. L’esito del Comitato Scientifico verrà comunicato agli autori via e-mail entro le scadenze previste, indicate di seguito.

Promemoria e dead line di partecipazione

  • Proposta abstract: entro il 30 Novembre 2021
  • L’accettazione dell’abstract sarà comunicata entro 15 gg dal ricevimento
  • Sottomissione articolo: entro il 28.03.2022
  • Referaggio e comunicazione degli esiti: entro 30gg dal ricevimento
  • Pubblicazione dei contributi sul primo o secondo numero del 2022


Call for proposal
The journal IusvEducation invites academics, researchers, teachers and professionals to the Call for proposal on the following topics related to educational research through a multidisciplinary and transdisciplinary approach:

  • Integral ecology for a new education,
  • Education and transdisciplinarity,
  • Education within the ecosystem of media and digital platforms,
  • Education of the gaze,
  • Education for transcendence,
  • Education for democracy,
  • Education for the economy.


All contributions that provide in-depth answers to the following questions will be taken into consideration:

  • How can the identity, method and purpose of educational action be reframed by the integral ecology approach?
  • Which transdisciplinary practices can help us overcome the fragmentation of knowledge in educational research?
  • Is it possible and does it make sense to define the boundaries of education in order to map the territory of relevance of each discipline? With respect to which paradigms do we draw these boundaries so that they are permeable to inter/transdisciplinarity?
  • What is the relationship between theory and practice in education?
  • Which educational approach needs to be promoted within digital platforms?
  • Learning to “watch”: What does it mean? Which aims? Which methods?
  • In an era characterised by a protean gaze regime and by a multiplicity of aesthetic experiences, which prospects of openness take form for a new ecology of the gaze?
  • Can a “secular” discipline introduce religious transcendence without being catechetical? In which terms?
  • Every educational context, especially schools, should be a “gymnasium of democracy”, aiming to develop in an interdisciplinary and transversal way the vocation to get to know how to cooperate and live together with others. What educational actions, didactic projects, training experiences can and should we outline in order to «start to promote the good»? (Pope Francis, Fratelli tutti: 113), to realise the Christian and constitutional values of freedom, social equity, recognition of a democratic «full citizenship» (ibi: 125) based on the recognition of human dignity, commitment to a culture of solidarity and care for the fragile (ibi: 113-115)?
  • Business activity should be a «noble vocation oriented towards producing wealth and improving the world for all» (Pope Francis, Laudato si’: 129), but it often appears to be founded more on the intent of «the growing accumulation of the few» (Fratelli tutti: 122) than «the progress of other people and the overcoming of misery» (ibi: 123). Which possible educational path can allow us to meditate and cultivate an economic anthropology that rejects the culture of waste, that puts human dignity back to the centre, that steers the freedom of enterprise and the market towards an integral human development?

Proposals should be sent in an abstract of 2000 characters (including spaces) to the editorial office email address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. by November 30th 2021.

Researchers interested in submitting their contribution can view the journal's editorial rules at this link: https://www.iusve.it/numeri-rivista/

Contributions will be submitted for refereeing through the double-blind method. The outcome of the Scientific Committee will be communicated to the authors by e-mail within the deadlines indicated below.


Reminder and participation deadlines

  • Abstract proposal: within November 30th 2021
  • Acceptance of the abstract will be communicated within 15 days of receipt.
  • Article submission: by March 28th 2022
  • Refereeing and communication of results: within 30 days of receipt
  • Publication of contributions in the first or second issue of 2022

Open day Diploma/Master I livello in Counseling Educativo - ed. 2021-2024

Sono aperte le iscrizioni agli open day per il Diploma/Master di I livello in Counseling Educativo - edizione 2021-2024.
Scopri i contenuti del master

Gli open day in streaming si terrà lunedì 18 ottobre alle 18.30.

Il link per per partecipare all'evento sarà il seguente https://meet.google.com/qnr-uwov-noz

Per partecipare all’open day è necessario registrarsi qui.

Iscriviti

Durante l’open day la Direttrice Didattica dott.ssa Lieta Dal Mas illustrerà il modello, gli insegnamenti fondamentali e la strutturazione didattica.

Per ulteriori informazioni:
dott.ssa Lieta Dal Mas (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
Direttrice Didattica Master in Counseling educativo – Primo livello

Il patto mondiale del lusso per salvaguardare il Pianeta

Mercoledì 6 ottobre 2021 alle ore 10.00 presso l’Istituto L. Da Vinci di Portogruaro, si terrà il seminario “Il patto mondiale del lusso per salvaguardare il Pianeta”. All'incontro parteciperanno don Nicola Giacopini direttore IUSVE e la prof.ssa Francesca Bonotto, docente di Creative & Fashion LAB per IUSVE e curatrice rubrica ModaPuntoCom.

L’incontro è parte della quindicesima edizione di “Ascoltare, Leggere, Crescere. Incontri con l’editoria religiosa”, festival organizzato da Euro 92 Editoriale / Associazione Eventi.


PROGRAMMA:

Saluti
prof.ssa Anna Maria Zago
Dirigente scolastica Istituto L. Da Vinci

don Nicola Giacopini sdb
Direttore IUSVE

Introduce
dott. Massimo Forliti
Direttore Generale Rubelli spa

Intervengono
Francesca Bonotto
Docente di Creative & Fashion LAB per IUSVE e curatrice rubrica ModaPuntoCom

Elisabetta Armellin
Designer e founder del brand V°73

Francesca Marchese
Lead Organizer & Licensee di TEDx UNICATT, Università Cattolica di Milano


Lo speech sarà dedicato al percorso del settore moda verso l’etica e la sostenibilità. Si svolgerà on-line con accesso libero, sul canale Youtube dell’Istituto. 
Per seguire la diretta è necessario collegarsi al seguente link: Istituto L. Da Vinci (link del collegamento https://www.youtube.com/watch?v=JYM2U2Tq-6g)

Vaia's story: amplificare idee sostenibili

Titolo: Vaia's story: amplificare idee sostenibili
Sede: Campus IUSVE di Mestre AULA MULTIMEDIALE
Data: 16 ottobre 2021
Orario: dalle 09.00 alle 13.00

Vaia: il nome della devastante tempesta del 2018

Vaia: il nome della giovane start up che dal disastro ambientale ha deciso di scrivere una nuova storia di riscatto sensibilizzando ai temi del cambiamento climatico e all’esigenza di riprogettare in modo innovativo la sostenibilità del territorio. Da dove partire per cambiare? Come informarsi? Come generare idee sostenibili sia dal p.v. economico che ambientale? Che significa creare un’impresa sostenibile?

A queste domande daranno risposta i founder di Vaia, attivando i partecipanti in un dinamico laboratorio in cui simulare le fasi di sviluppo di un’idea innovativa sul fronte ambientale.

https://www.vaiawood.eu/la-mission/

Relatori:

  • Federico Stefani: founder Vaia
  • Marianna Moser: Vicepresidente Associazione H2O+
  • Lucia Ferraro - Coordinatore Terza Missione di Area Pedagogia

Per iscriverti Scarica, compila e carica i moduli.
Il corso è aperto sia a occupati che disoccupati.


Moduli necessari per l'iscrizione
download

download

Carica i documenti necessari per l'iscrizione
Iscriviti

Il workshop si inserisce nella cornice progettuale del “Programma Operativo Regionale - Fondo Sociale Europeo 2014-2020 - Asse II Inclusione sociale - “Impresa responsabile - Percorsi per favorire l'innovazione delle aziende venete in un'ottica di sviluppo sostenibile” – Anno 2019. DGR nr. 816 del 11 giugno 2019.”

Per maggiori informazioni
Lucia Ferraro (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Loghi Totali

Bando per Fondo straordinario di Solidarietà IUSVE per tutti gli studenti iscritti nell'a.a. 2021/22

Gentili studentesse/studenti iscritti ai Baccalaureati e alle Licenze IUSVE nell'a.a. 2021/22,
è stato pubblicato nella vostra PPS / Pagina Personale Studente il Bando di accesso al Fondo straordinario di Solidarietà (linea 3) istituito da IUSVE.
Questa terza linea si rivolge a tutti gli studenti iscritti ai corsi di Baccalaureato e Licenza per l’a.a. 2021-2022: infatti, in considerazione del periodo particolarmente delicato che le famiglie /gli studenti stanno vivendo, il Consiglio di Istituto dello IUSVE ha deciso di aprire il bando anche agli studenti fuori corso.

Per accedere alla form vi verrà chiesto di utilizzare la mail istituzionale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). 
Per gli studenti neo-immatricolati: siete invitate/i ad attivarla, nel caso in cui non lo aveste già fatto.

Per gli studenti neo-immatricolati: siete invitate/i ad attivarla, nel caso in cui non lo aveste già fatto: in caso di problemi dell'account mail istituzionale, contattate: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..



La Direzione IUSVE

CONTATTI
- per informazioni sul bando scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- (solo) per problemi tecnici/informatici relativi la form ove presentare la domanda: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


FRAMES: Muoversi nel digitale e attraversare le cornici

FRAMES. Muoversi nel digitale e attraversare le cornici
Progettazione e lavoro di rete tra servizi pubblici e privato sociale.

Il corso di formazione presso ISRE - realizzato dal prof. Giovanni Fasoli in collaborazione con il gruppo di Tirocinanti IUSVE e nell’ambito del Thinking Tech Lab - si propone di offrire competenze tecniche e psico-pedagogiche per pratiche consapevoli e criteri teorico/pratici di gestione di interventi con il digitale, in un’ottica di progettazione socio-educativa e di valutazione attenta alle criticità.

Verranno affrontati e operazionalizzati i grandi temi del digitale: dalla Didattica a distanza ai visori di realtà virtuale, alla robotica educativa e agli strumenti digitali di uso quotidiano, alla digital augmented education, in una prospettiva psico-pedagogica e di progettazione in rete ed in specifico riferimento alla didattica, all’educazione e alla formazione.

L’attività in presenza include l’uso dei visori di realtà virtuale e degli strumenti di robotica educativa, e di altri devices digitali, in attenta ottemperanza alle norme di igiene vigenti.

DESTINATARI
Educatori professionali, Operatori nel sociale, Docenti, Tirocinanti, Studenti, Appassionati, Curiosi.


PROGRAMMA

Modulo Uno
Lavorare in rete e progettare percorsi nel digitale

Modulo Due
Reti familiari

Modulo Tre
Reti amicali

Modulo Quattro
Reti culturali

Modulo cinque
Reti lavorative

Modulo sei
Reti identitarie

 


DURATA
Il corso – della durata complessiva di 20 ore formative –  è totalmente gratuito, si svolgerà tra novembre 2021 e febbraio 2022 e sarà così articolato:

  • Sabato 06 novembre dalle 09, 0 alle 13, 00 – 4 ore in presenza presso la sede di ISRE in IUSVECube, Mestre via dei Salesiani 15.
  • 4 ore in FAD (con scadenze da concordare)
  • 4 ore in presenza (con data da concordare)
  • 4 ore in FAD (con scadenze da concordare)
  • 4 ore in presenza (con data da concordare)
Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni
prof. Giovanni Fasoli (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Ufficializzate le date e le commissioni di tesi di laurea

Sono state ufficializzate le commissioni e le date di discussione delle tesi per la prossima sessione di laurea per le Aree di Comunicazione ed educazione, Psicologia e Pedagogia.

AREA DI COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso Baccalaureato/Laurea triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale


Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso di Licenza/Laurea magistrale in Creatività e design della comunicazione  e del corso di Licenza/Laurea magistrale in Web marketing e digital communication



AREA DI PSICOLOGIA
Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso Baccalaureato/Laurea triennale in Psicologia dell’educazione


Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso di Licenza/Laurea magistrale in Psicologia clinica e di comunità



AREA DI PEDAGOGIA
Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso Baccalaureato/Laurea triennale in Scienze dell’educazione Educatore sociale e del corso Baccalaureato/Laurea triennale in Scienze dell’educazione Educatore della prima infanzia


Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del corso di Licenza/Laurea magistrale in Governance del welfare sociale e del corso di Licenza/Laurea magistrale in Progettazione e gestione degli interventi socio educativi



MASTER FOOD & WINE 
Di seguito è possibile scaricare il file per visualizzare le commissioni e i titoli delle tesi del Master universitario interdisciplinare di Primo livello in Food & Wine 4.0 - Web Marketing & Digital Communication



Partecipa a MaPathon e mappa una zona fragile del mondo

Lo IUSVE segnala una sfida collaborativa, organizzata da la RUS (RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile) insieme ad ASviS il MaPathon, con l’intento di mappare una zona fragile del mondo per stimolare e accrescere la collaborazione internazionale in un contesto educativo e formativo altamente collaborativo. L’iniziativa, organizzata con il supporto dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, è in collaborazione con UN Mappers che patrocinia anche l’evento insieme a SDSN Italia.

Il MaPathon si articola in una giornata in cui gli studenti da tutta Italia, grazie alle piattaforme open source di mappatura, possono aiutare a raggiungere un obiettivo, suggerito da UN Mappers, che riguarda la mappatura di strade/fabbricati/pozzi in Paesi svantaggiati. Questo tipo di iniziative è di grande valore cooperativo a livello internazionale e formativo per i ragazzi e le ragazze che si cimentano in un'iniziativa concreta. L’evento sarà anche un momento di riflessione sul carattere universale e integrato dell’Agenda 2030 e delle sue cinque aree di intervento: persone, pianeta, prosperità, pace, partnership.

Maggiori informazioni sono consultabili al link: 
https://festivalsvilupposostenibile.it/2021/evento-nazionale-asvis-rus/

L’iscrizione potrà essere effettuata da singoli partecipanti o da squadre già formate (composte da un minimo di cinque persone a un massimo di 10) compilando uno dei seguenti moduli online:

Scadenza per iscriversi prorogata a mercoledì 15 settembre.

Graduatorie ammissione per l'anno accademico 2021/2022

Si comunicano agli studenti che hanno partecipato alla terza tornata degli OPEN DAY 2021 ON-LINE e conseguenti TEST on-line, le graduatorie degli ammessi.
Nei documenti riferibili a ciascuna  Area/Dipartimento è indicato il contatto e-mail per richiedere eventuali informazioni circa le graduatorie.

GRADUATORIE

Area di Comunicazione ed educazione - Venezia





Area di Comunicazione ed educazione - Verona




Area di Pedagogia




Area di Psicologia




TUTORIAL
Scarica il tutorial per il processo d'immatricolazione della terza tornata