“Attenti a quei due“ la nuova rubrica del prof. Pira e prof. Altinier

Al via su IUSVE Cube Radio la nuova rubrica a firma Francesco Pira ed Andrea Altinier "Attenti a quei due". Una serie di dialoghi con alcuni importanti esponenti del mondo della comunicazione aziendale ed istituzionale per analizzare e comprendere i fenomeni ed i trend che investono questo importante settore in costante evoluzione.

Si tratta di una rubrica accattivante in grado di fornire, in particolare agli studenti, nuove prospettive e nuovi punti di vista con voci autorevoli pronti al confronto al dibattito.Un dialogo diretto e in linea con l'attualità con chi ogni giorni lavora ed opera nel mondo della comunicazione. Non solo una rubrica, quindi, uno strumento per comprendere e decodificare quello che succede nel mondo della comunicazione grazie alla guida ed agli spunti a firma del Prof.Francesco Pira e del Prof. Andrea Altinier.

Segui il programma sulla pagina Facebook di IUSVE Cube Radio

È uscito il libro: L'altro volto del reale - Il virtuale nella comunicazione e nelle arti contemporanee

E' disponibile da oggi il nuovo libro: L'altro volto del reale. Il virtuale nella comunicazione e nelle arti contemporanee, a cura dei docenti IUSVE: Cristiano Dalpozzo, Federica Negri e Arianna Novaga.

"L'espandersi del virtuale nel tessuto della società contemporanea coinvolge ormai tutti i settori delle attività umane, in particolare quelli della comunicazione e dell'arte che, grazie all'impiego sempre più massiccio di nuove tecnologie, appaiono progressivamente rimodellati da una serie di nuovi utilizzi e derive. Questa condizione implica un'imprescindibile interrogazione sullo statuto ontologico dell'immagine virtuale. Se oggi l'intelligenza artificiale è ormai in grado di creare immagini fake perfettamente credibili, quali saranno nel prossimo futuro i ruoli e le prassi dell'artista e del comunicatore?"

Il libro è disponbile nei principali store online

Le condotte immersive: dai giochi on-line alla didattica a distanza

IUSVE in collaborazione con MIUR Ufficio Scolastico VII e Provincia di Verona settore istruzione, organizza un Corso di Alta Formazione che si snoda in un percorso riflessivo sui vari aspetti della violenza, tra l'on line e l'off line, sulle condotte immersive toccando anche i temi della didattica a distanza e violazione della privacy. Il corso è aperto agli operatori del mondo scuola e sociale-educativo dei vari settori, avvocati, psicologi e a tutti coloro che si interfacciano con vittime ma anche con aggressori in vari ambiti da quello educativo a quello della prevenzione e cura a quello legale.
Per accedere agli incontri, si deve utilizzare un account Google.

Il corso è completamente gratuito e rilascia un attestato per chi abbia frequentato almeno l'80% delle ore previste dal corso.

SEMINARIO INTRODUTTIVO - DIGITAL GENERATION E SICUREZZA TRA VIOLENZA E PRIVACY ON-LINE & ON-LIFE
Giovedì 19 novembre dalle 08.30 alle 13.30 on-line su https://meet.google.com/hyc-gkzg-ytj

Programma:

  • Saluti istituzionali
    dott. Albino Barresi - dott. David Di Michele - Don Nicola Giacopini

  • L’importanza della comunicazione dell’era digitale Una “vita-in-vetrina” Immagini e video on-line  
    Giovanni Fasoli

  • Privacy e protezione dei dati 
    Maddalena Morgante

  • La didattica nell’era digitale 
    David Di Michele e Daniele Papa

  • Il fascino dell'aggressività nel cyber-spazio
    Giuliana Guadagnini

  • Fare gruppo in adolescenza
    Ernesto Gianoli

  • Violenza di gruppo e violenza negli stadi: aspetti legali
    Andrea Bacciga

  • Violenza privata e violenza di gruppo
    Marco Ballico

  • Violenza assistita
    Maria Fiore Adami

CALENDARIO DIDATTICO




Iscrizioni chiuse
È ancora possibile partecipare utilizzando i link Google Meet di cui all’allegato “calendario didattico”

Alta Formazione IUSVE
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 


Scopri la nuova campagna pubblicitaria IUSVE

100% IUSVE è la combinazione della parte accademica e della parte umana, del percorso universitario e dei percorsi di vita.
Questa unione significa autodeterminazione ed integrità. 100% IUSVE racchiude in sé tutti quei momenti di condivisione nei quali si affrontano le sfide del quotidiano, perché esiste un tempo in cui è importante condividere per ottenere il 100%. Partiamo da ciò che conta, dalla conoscenza, dall’impegno degli studenti e dalla propensione del nostro istituto ad unire, a completare profili umani e professionali. 100% IUSVE si ottiene vivendo l’Università, anche con la didattica a distanza, mettendosi in gioco, creando relazioni tra il reale dei Campus di Mestre e Verona ed una rete virtuale di comunicazioni e relazioni capace di arrivare ovunque. Per raccontare 100% IUSVE abbiamo deciso di entrare nelle case dei nostri studenti oltre che nelle aule universitarie e di concentrarci sul ruolo chiave rappresentato dalla formazione, dalla crescita nella conoscenza e nell’impegno. 100% IUSVE è la didattica inclusiva, collaborativa, capace di valorizzare i saperi, di utilizzare le tecnologie per promuove le relazioni e il talento degli studenti.

Abitare la complessità. La sfida del destino comune

Titolo: Abitare la complessità. La sfida del destino comune
Data: 28 novembre 2020
Orario: dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Docente: prof. Mauro Ceruti
L'incontro si terrà online via Google Meet, per patecipare è necessario un account Google.

Perché non riconosciamo più il mondo in cui viviamo? Perché il mondo ci appare lo stesso, ma anche diverso, un mondo incomprensibile che funziona secondo logiche sconosciute? E perché in questo mondo nuovo accadono cose in grado di ribaltare destini e realtà in tempi e modi una volta impensabili? Le crisi dell'umanità planetaria rendono urgente l'educazione a un pensiero complesso: le conoscenze specialistiche, pur avendo apportato progressi, hanno frammentato i saperi e sono diventate un ostacolo alla comprensione degli attuali problemi globali, politici, economici, sociali, spirituali. Mauro Ceruti ci introduce nel "tempo della complessità", la nuova condizione umana e la nuova epoca in cui ci troviamo a vivere. Una condizione e un'epoca radicalmente differenti da tutte quelle che l'hanno preceduta.

La conferenza di Mauro Ceruti è il primo appuntamento scientifico che ci prepara al convegno annuale dell’a.a. 2020-’21 (Land’s End: per la cura della casa comune). Nel corso degli anni il nostro ospite ha declinato la complessità negli ambiti epistemologico, antropologico e pedagogico. Rispetto al nostro tema “Ecologia integrale e nuovi stili di vita” è intervenuto più volte, ravvisando nella Laudato si’ rilevanti consonanze con il metodo della complessità (“Tutto è connesso”). Oltre ad essere Professore Ordinario presso l’Università IULM di Milano, Mauro Ceruti è membro del Comitato Scientifico della “Association Européenne Modélisation de la Complexité”, del Comitato Scientifico di WWF Italy, del Consiglio Direttivo della “Associazione Italiana di Medicina e Sanità Sistemica (ASSIMSS)”, del Consiglio Scientifico Internazionale della Cattedra Itinerante UNESCO “Edgar Morin”. Fra i suoi lavori, segnaliamo La sfida della complessità, Bruno Mondadori, 2007; Il tempo della complessità, Cortina, 2018; Sulla stessa barca, Qiqajon, 2020, oltre al commento alla nuova enciclica di Papa Francesco, Fratelli tutti, in un volume collettaneo (Morcelliana, ottobre 2020). Recentissimo è Abitare la complessità. La sfida di un destino comune (Mimesis, 2020).

Dopo la relazione del prof. Mauro Ceruti, vi sarà l’opportunità di riunire i partecipanti, studenti e docenti, in uno spazio di apprendimento comune e di confronto, al fine di iniziare a raccogliere contributi di riflessione e di pratiche trasformative per arricchire il progetto Iusve attorno all’ecologia integrale e nuovi stili di vita.

Saranno predisposte “5 stanze” alle quali iscriversi su Eventbrite sulla base dei propri interessi di studio e di ricerca, sui seguenti temi:

1 - La complessità del pianeta
Coordinatore: prof. Davide Girardi
“A causa dell’egoismo – scrive il Papa – siamo venuti meno alla nostra responsabilità di custodi e amministratori della terra. L’abbiamo inquinata, l’abbiamo depredata, mettendo in pericolo la nostra stessa vita”. Qual è lo stato di salute del nostro pianeta? Quali sono i fenomeni ma anche i nostri comportamenti che in questo momento provocano “il grido della terra”?


2 - Complessità della mente
Coordinatore: prof. Marco Pitteri
La nostra mente è l’organo del corpo umano che si è contraddistinto durante il processo di ominizzazione per il tasso di accrescimento e aumento di complessità senza dubbio maggiore rispetto agli altri. La parola mente appartiene a quel singolare gruppo di termini che sono tanto usati quanto vaghi nel loro reale significato, ci dice l’Enciclopedia Treccani. Come disporci ad avvicinare la complessità della nostra mente?

3 - Complessità e sfida educativa
Coordinatore: prof. Emanuele Balduzzi
La sfida educativa della complessità vede di fatto assieme sia i docenti che gli studenti, poiché non è solo una questione teorica ma anche esistenziale: quali itinerari per “formare alla complessità”? Quale habitus condividere per abitare questo mondo e per ‘progettare’ un futuro nuovo?

4 -  La complessità della comunicazione tecnologica
Coordinatore: prof. Matteo Adamoli
Comunicare la complessità è certamente la prima sfida. La seconda è quella di imparare a muoversi nella complessità della comunicazione. La terza è una sfida politica: quale cittadino per una comunicazione che sembra ‘complicare’ la partecipazione alla vita comune?

5 - Complessità e potere
Coordinatore: prof. Lino Rossi
“Il potere può assumere, e ha assunto nel corso della storia, le forme più diverse. Cosa ci viene in mente quando pensiamo al potere? Pensiamo al capo di stato, al sindaco della nostra città? Al poliziotto che alza il manganello per mantenere l’ordine pubblico? Certo, può essere tutte queste cose. Ma nella società complessa e smaterializzata di oggi il potere si insinua nelle nostre vite in modi molto più sottili. E allora è più che mai necessario tornare a riflettere sulle radici del problema e domandarsi: che cos’è e come si esercita il potere?” (N. Luhmann)

Tutto questo ampio coinvolgimento e valorizzazione delle competenze e dello spirito di ricerca che arricchisce la vita accademica dello Iusve, dovrà essere all’insegna di questo orientamento di Edgar Morin:
“La complessità ci richiede di pensare senza mai chiudere i concetti, di spezzare le sfere chiuse, di ristabilire le articolazioni tra ciò che è disgiunto, di sforzarci di comprendere la multidimensionalità, di pensare con la singolarità, con la località, con la temporalità, di non dimenticare mai le totalità integratrici”.

Ci auguriamo che questo metodo di lavoro, così articolato, rappresenti una prima occasione per praticare come IUSVE un esercizio di complessità…

Iscriviti

Prestito personale in collaborazione con BANCO BPM

IUSVE, in collaborazione con BANCO BPM, offre ai propri studenti la possibilità di accedere ad un prestito con importo variabile dai 1.000 ai 3.000 euro e della durata minima di 12 mesi e massima di 36 mesi.

Il prestito è finalizzato all'acquisto di:
  • computer
  • materiale didattico
  • pagamento delle tasse universitarie
Scarica il flyer con tutte le informazioni



Emergenza COVID-19: Indicazioni didattiche alla luce del DPCM 3 novembre 2020

Gentili Docenti, Cari Studenti,

visto il testo del DPCM del 3 novembre 2020, pubblicato in data odierna in Gazzetta Ufficiale, in deroga alle indicazioni didattiche decise all'inizio di quest'anno accademico, siamo tenuti a prendere provvedimenti che rispettino le indicazioni perentorie previste dalla normativa, in particolare dall’art. 1, comma 9, lett. u) e v), che chiamano in causa espressamente il contesto accademico e la didattica universitaria.

Alla luce del richiamato DPCM del 3 novembre 2020 (le cui disposizioni valgono per tutto il territorio nazionale) e in attesa di indicazioni specifiche rispetto alla destinazione della Regione Veneto e delle altre Regioni italiane nelle zone di rischio (zona rossa, arancione, gialla), la Direzione IUSVE comunica che, ai sensi dell’art. 1, comma 9, lett. u) del suddetto DPCM, a far data da domani 5 novembre 2020:

  • Gli studenti degli anni dei Corsi di Baccalaureato e Licenza IUSVE successivi al 1° seguiranno gli insegnamenti nella forma della didattica a distanza, mentre i laboratori continueranno ad essere erogati in modalità duale (come avvenuto fino ad ora);
  • Gli studenti del primo anno dei Corsi di Baccalaureato e Licenza IUSVE  continueranno a seguire gli insegnamenti e i laboratori nella forma della didattica duale (come finora erogato). 

In base alle indicazioni di stampa, dovrebbero rientrare fra le zone rosse le seguenti Regioni/Province autonome: Lombardia, Piemonte, Calabria, Provincia Autonoma di Bolzano.

Studenti e docenti provenienti da queste zone, essendo obbligati a non uscire dal territorio regionale/provinciale, debbono frequentare/fare lezione dal proprio domicilio, in modalità “a distanza”.

Appena riceveremo la collocazione nella zona di rischio di Veneto e zone limitrofe, arriverà una comunicazione definitiva per studenti e docenti, che potrebbe contenere norme anche più restrittive rispetto a quelle indicate in questa comunicazione.

Gli studenti con Piano di studio con convalide che debbano frequentare insegnamenti previsti in anni successivi al primo, frequenteranno in modalità didattica a distanza.

Restano validi i link finora utilizzati per i collegamenti in modalità duale, anche nel caso in cui l’insegnamento sia ora previsto in modalità esclusivamente “a distanza”. 

Si richiamano, per l’eventuale presenza in sede, tutte le misure di sicurezza previste dalla normativa, espressamente confermate dall’art. 1 del medesimo DPCM del 3 novembre 2020 e previste dal Protocollo Covid-19 IUSVE.

La presente comunicazione è stata inviata anche in  PPS e PPD.

Cordiali saluti
La Direzione IUSVE

ThinkingTech Lab: Didattica aumentata, realtà virtuale, robotica educativa

Il prof. Giovanni Fasoli - docente di Cyber-piscologia, Pedagogia della realtà virtuale, Didattica aumentata e robotica inclusiva presso lo IUSVE - con l’aiuto di alcuni studenti e tirocinanti, offre a tutti gli studenti che sono interessati (ma sempre a gruppi di massimo 5 persone contemporaneamente) la possibilità di fare una po' di esperienza negli ambiti di didattica aumentata, visori di realtà virtuale, robotica educativa con attenzione (anche nella programmazione oraria) ai diversi livelli di competenze già acquisite precedentemente. 

Fatto con Padlet

Il laboratorio sarà attivo presso lo IUSVE Cube dalle 9.00 alle 19.30, nei seguenti giorni.
Parte degli incontri verrano erogati online.

  • Giovedì 5 novembre 2020
  • Venerdì 6 novembre 2020
  • Sabato 7 novembre 2020
  • Domenica 8 novembre 2020
  • Da martedì 10 a sabato 14 novembre 2020
  • Da martedì 17 a sabato 21 novembre 2020
  • Da martedì 24 a domenica 28 novembre 2020
  • Da martedì 30 a sabato 5 dicembre 2020
  • Da mercoledì 9 a sabato 12 dicembre 2020

Chi vuole può iscriversi in diversi orari e livelli di competenza.
L’esperienza è gratuita ma condizionata dall’iscrizione in ottemperanza alla “normativa covid”.

Per informazioni ed iscrizioni 
prof. Giovanni Fasoli (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Il modello delle aziende sostenibili

Alla luce dell’esperienze realizzate ed in essere sul tema della responsabilità sociale d’Impresa, ISRE promuove un evento formativo sul tema delle aziende sostenibili.

Interverrà venerdì 30 e sabato 31 ottobre il  Prof. Paolo Gubitta dell’Università di Padova.

Dopo l’introduzione al mondo delle B-Corp e delle Società Benefit,  si entrerà nel merito dei vantaggi e degli effetti benefici che un nuovo modello di business sostenuto da un atteggiamento e una azione responsabile e sostenibile può creare. Cambiano le aziende, le dinamiche interne ed esterne, ma soprattutto cambia il rapporto tra organizzazione e suoi Stakeholders, aumenta il valore creato dall’azienda.

Sabato mattina vi sarà anche una significativa testimonianza di Giampietro Zonta Amministratore dell’Azienda D’orica

PROGRAMMA

Docente: Paolo Gubitta ( Università di Padova)

Venerdì  30 Ottobre  ore 16.30-18.30

  • Le aziende sono diventate sostenibili
  • Le B-Corp
  • Le Società Benefit

 Sabato  31 Ottobre   ore 09.30-12.30

  • Il Modello di Business di una B-corp Italiana: Testimonianza di D’orica
  • Indicazioni Bibliografiche
  • Esercizio a casa/lavoro


Iscriviti

Laboratorio di radiofonia e produzione multimediale MUX

Cube Radio propone all'inizio di quest'anno accademico un corso per aspiranti speaker predisponendo anche alcuni percorsi dedicati anche agli studenti dei dipartimenti di 

  • psicologia (progetto farmacia dell'anima, sguardi sul presente, estetica relazionale)
  • pedagogia (elementi di media education per la scuola e i gruppi informali)
Per comunicazione rimane valido l'ambito di public speaking, redazione testi, creazione format e produzione digitale.

Il corso è stato concentrato in una sola giornata e si svolgerà, in piccoli gruppi nel pieno rispetto delle norme di prevenzione del Covid-19 e sarà guidato dal noto radiofonico di Radio Kisskiss e m2o Max Pandini.

Scegli la data in cui partecipare
13 ottobre dalle 9.00 alle 17.30 IUSVE Cube MestreClicca qui
17 ottobre dalle 9.00 alle 17.30 IUSVE Cube Mestre - Clicca qui

Chiusura Biblioteca IUSVE

La Biblioteca IUSVE resterà ancora chiusa al pubblico fino al completamento della nuova catalogazione, che renderà più facile l'accesso ai volumi da parte degli utenti.

Confidiamo nella comprensione di docenti e studenti, che, in caso di necessità urgenti e in via eccezionale, potranno rivolgersi alla dott.ssa Anna De Rosa.

Per maggiorni informazioni
Anna De Rosa (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)