Call for proposals: nuovi termini di consegna

La Rivista IusvEducation invita docenti universitari, ricercatori, insegnanti e professionisti alla Call for proposal sui seguenti temi che afferiscono alla ricerca educativa attraverso un approccio multidisciplinare e transdisciplinare:

  • L’ecologia integrale per una nuova educazione,
  • Educazione e transdisciplinarità,
  • L’educazione all’interno dell’ecosistema dei media e delle piattaforme digitali,
  • L’educazione allo e dello sguardo,
  • L’educazione alla trascendenza,
  • L’educazione alla democrazia,
  • L’educazione all’economia.

Saranno presi in considerazione tutti i contributi che risponderanno in maniera approfondita ai seguenti quesiti:

  • Come ridisegnare identità, metodo e finalità dell’agire educativo attraverso l’approccio dell’ecologia integrale?
  • Quali pratiche transdisciplinari possono aiutarci a superare la frammentazione dei saperi nella ricerca educativa?
  • È possibile e ha senso definire i confini dell’educativo (o dell’educazione) per mappare il territorio di pertinenza della disciplina? Rispetto a quali paradigmi tracciare tali confini in modo che siano permeabili alla inter/transdisciplinarità?
  • Quale il rapporto tra teorie e prassi in ambito educativo?
  • Quale approccio educativo è necessario promuovere all’interno delle piattaforme digitali?
  • Apprendere a “guardare”: che cosa significa? Quali finalità? Quali metodi?
  • In un’era caratterizzata da un regime scopico proteiforme e da una molteplicità di esperienze estetiche, quali prospettive di apertura si configurano per una nuova ecologia dello sguardo?
  • Una disciplina, nella sua autonomia “scientifica”, può introdurre alla trascendenza religiosa senza per questo essere catechetica? In quali termini?
  • Ogni contesto educativo, in particolare quello scolastico, dovrebbe essere “palestra di democrazia”, puntando a sviluppare in modo interdisciplinare e trasversale la vocazione al sapere cooperare e vivere insieme agli altri. Quali azioni educative, progetti didattici, esperienze formative possiamo e dobbiamo immaginare per «volgerci a promuovere il bene» (Papa Francesco, Fratelli Tutti: 113), per realizzare i valori cristiani e costituzionali della libertà, dell’equità sociale, del riconoscimento di una “piena cittadinanza” democratica (ibi: 125) fondata sul riconoscimento della dignità umana, sull’impegno per una cultura della solidarietà e sulla cura della fragilità (ibi: 113-115)?
  • L’attività imprenditoriale dovrebbe essere una «nobile vocazione orientata a produrre ricchezza e a migliorare il mondo per tutti» (Papa Francesco, Laudato si’: 129), ma spesso appare fondata più sull’intento di «accumulazione crescente di pochi» (Fratelli Tutti: 122) che «al progresso delle altre persone e al superamento della miseria» (ibi: 123). Quale possibile via educativa può permettere di meditare e coltivare un’antropologia economica che rifiuti la cultura dello scarto, che rimetta la dignità umana al centro, che orienti la libertà di impresa e di mercato allo sviluppo umano integrale?

Le proposte vanno inviate attraverso un abstract di 2000 caratteri (spazi inclusi) all’indirizzo e-mail della redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 30 Novembre 2021.

I ricercatori interessati ad inviare il proprio contributo possono prendere visione delle norme redazionali della rivista a questo link: https://www.iusve.it/numeri-rivista/

I contributi verranno sottoposti al referaggio attraverso la modalità del doppio-cieco. L’esito del Comitato Scientifico verrà comunicato agli autori via e-mail entro le scadenze previste, indicate di seguito.

Promemoria e dead line di partecipazione

  • Proposta abstract: entro il 30 Novembre 2021
  • L’accettazione dell’abstract sarà comunicata entro 15 gg dal ricevimento
  • Sottomissione articolo: entro il 28.03.2022
  • Referaggio e comunicazione degli esiti: entro 30gg dal ricevimento
  • Pubblicazione dei contributi sul primo o secondo numero del 2022


Call for proposal
The journal IusvEducation invites academics, researchers, teachers and professionals to the Call for proposal on the following topics related to educational research through a multidisciplinary and transdisciplinary approach:

  • Integral ecology for a new education,
  • Education and transdisciplinarity,
  • Education within the ecosystem of media and digital platforms,
  • Education of the gaze,
  • Education for transcendence,
  • Education for democracy,
  • Education for the economy.


All contributions that provide in-depth answers to the following questions will be taken into consideration:

  • How can the identity, method and purpose of educational action be reframed by the integral ecology approach?
  • Which transdisciplinary practices can help us overcome the fragmentation of knowledge in educational research?
  • Is it possible and does it make sense to define the boundaries of education in order to map the territory of relevance of each discipline? With respect to which paradigms do we draw these boundaries so that they are permeable to inter/transdisciplinarity?
  • What is the relationship between theory and practice in education?
  • Which educational approach needs to be promoted within digital platforms?
  • Learning to “watch”: What does it mean? Which aims? Which methods?
  • In an era characterised by a protean gaze regime and by a multiplicity of aesthetic experiences, which prospects of openness take form for a new ecology of the gaze?
  • Can a “secular” discipline introduce religious transcendence without being catechetical? In which terms?
  • Every educational context, especially schools, should be a “gymnasium of democracy”, aiming to develop in an interdisciplinary and transversal way the vocation to get to know how to cooperate and live together with others. What educational actions, didactic projects, training experiences can and should we outline in order to «start to promote the good»? (Pope Francis, Fratelli tutti: 113), to realise the Christian and constitutional values of freedom, social equity, recognition of a democratic «full citizenship» (ibi: 125) based on the recognition of human dignity, commitment to a culture of solidarity and care for the fragile (ibi: 113-115)?
  • Business activity should be a «noble vocation oriented towards producing wealth and improving the world for all» (Pope Francis, Laudato si’: 129), but it often appears to be founded more on the intent of «the growing accumulation of the few» (Fratelli tutti: 122) than «the progress of other people and the overcoming of misery» (ibi: 123). Which possible educational path can allow us to meditate and cultivate an economic anthropology that rejects the culture of waste, that puts human dignity back to the centre, that steers the freedom of enterprise and the market towards an integral human development?

Proposals should be sent in an abstract of 2000 characters (including spaces) to the editorial office email address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. by November 30th 2021.

Researchers interested in submitting their contribution can view the journal's editorial rules at this link: https://www.iusve.it/numeri-rivista/

Contributions will be submitted for refereeing through the double-blind method. The outcome of the Scientific Committee will be communicated to the authors by e-mail within the deadlines indicated below.


Reminder and participation deadlines

  • Abstract proposal: within November 30th 2021
  • Acceptance of the abstract will be communicated within 15 days of receipt.
  • Article submission: by March 28th 2022
  • Refereeing and communication of results: within 30 days of receipt
  • Publication of contributions in the first or second issue of 2022