https://iusve-www.s3.amazonaws.com/images/grafica/TESTATE_STUDENTI/TESTATE_PASTORALE_UNIVERSITARIA/APPUNTAMENTI.png

 

MeetUp (n.16) – “Connected to…”

Titolo: MeetUp (n.16) – “Connected to…”
Data: giovedì 4 marzo 2021
Orario: dalle 19.00 alle ore 21.00 circa
Luogo:  Campus di Mestre – IusveTime

E’ il tempo del LockDown e del distanziamento sociale.
Ma abbiamo tanti modi per essere “connessi” e “vicini”.
Con le persone della nostra vita, con le nostre sorgenti.
Nella successione degli schermi, delle emozioni e dei desideri,
siamo meno lontani di quanto pensiamo.
Siamo dentro una rete.
Lo sentiamo.
Tutto è in relazione. Tutto è connesso.

In questo MeetUp vogliamo “connettere il cielo e la terra”:
sentire che il tempo e lo spazio non sono tra loro indipendenti,
e neppure gli atomi o le particelle subatomiche si possono considerare separatamente.
Come i diversi componenti del pianeta – fisici, chimici e biologici –
sono relazionati tra loro,
così anche le specie viventi formano una rete
che non finiamo mai di riconoscere e comprendere…
e così di connetterci e stupirci…

Dopo un momento di provocazione e l’attualizzazione della proposta,
ci sarà un momento in cui stare insieme, nel rispetto delle norme Covid. 

Iscriviti

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MeetUp di Natale (n. 15) – “Ho cercato il contatto”

Titolo: MeetUp di Natale (n.15) – “Ho cercato il contatto”
Data: giovedì 17 dicembre 2020
Orario: dalle 18.30 alle ore 20.30 circa
Luogo:  Campus di Mestre – IusveTime


Ho cercato il contatto
Di parlare ero stanco
Ho voluto sentire sul corpo
Le cose che un giorno mi hai detto
Ho pensato fin troppo”
(Negramaro, Contatto).

Il MeetUp di Natale vorrebbe regalarti l’esperienza di un contatto, come quello che Dio ha stabilito con l’uomo nell’Incarnazione, nel Natale.
Un contatto con Dio. Un contatto con la Bellezza. Un contatto con la gioia.

“La vita che volevo è tutta qui
Gli amici che sognavo, proprio così
Fatti di carne e ossa e di un bel film
Ho fatto molti sogni per arrivare qui”.

 Anche se è Natale, non è il tempo degli abbracci, non è il tempo dei contatti fisici, delle carezze e dei baci. È il tempo del lockdown e del distanziamento sociale.
Ma possiamo entrare in contatto in molti modi diversi e creativi.
Possiamo sempre essere “vicini” alle nostre sorgenti.
Possiamo sempre amare ed essere dono.

“Ho cercato il contatto
Per sfiorarti ogni tanto
Per capire che in fondo nel mondo
Non sono sempre così solo”.

Dopo un primo momento di provocazione e attualizzazione, ci sarà un tempo a disposizione per la preghiera e le confessioni del Natale.

“Ho pensato lo faccio
Ora esco e ti cerco”


Per iscriversi:
Iscriviti

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venezia “Open Hands”

Titolo:  Venezia  “Open Hands” – L’Ultimo con “gli ultimi”  2020/21, IV edizione
Dove: Venezia
Data: 30 dicembre 2020 - 2 gennaio 2021

Dopo Roma “Caput Mundi”, Torino “On the move”, Milano "Love in the City, quest’anno Look Up ti propone Venezia “Open Hands”.

Giorni e notti per mescolarci con realtà ed esperienze “altre”: volontari, testimoni, pionieri, relitti, “ultimi”.
Giorni e notti per mettersi al servizio di persone che si trovano in situazioni di marginalità e vulnerabilità.
Giorni e notti per fare il punto su di noi, sulla nostra vita.


Mondo del sociale

  • Comunità per minori
  • Comunità per tossicodipendenti
  • Servizio mense dei poveri
  • Dormitori di prima accoglienza
  • Testimonianze persone senza dimora
  • Testimonianze immigrati


Mondo della cultura

…opportunità secondo situazione Covid-19. Ipotesi:

  • Cattedrale San Marco + mosaici + cripta
  • Guggenheim Museo

Chi ha già vissuto esperienze come questa, ha lasciato scritto:

“Finire e iniziare l'anno con la consapevolezza che la più preziosa, concreta ed essenziale ricchezza è la relazione, l'essere insieme, lo stare a cuore a qualcuno e prendersi cura di qualcun altro. Finire e iniziare l'anno con la convinzione accesa che l'Amore è sempre LA risposta.”
Maria e Filippo

“Ora posso dire a me stessa che nonostante la sofferenza che ho visto e quella che ho provato, ripeterei tutto da capo.
Okay, sono stati solo quattro giorni, ma la loro intensità ha lasciato qualcosa di profondo.
Finché non tocchi con mano non puoi davvero capire.”
Anna

“Dal primo giorno la paura ha pian piano cominciato a trasformarsi in gioia, in curiosità per quello che avrei potuto scoprire e in voglia di condividere e conoscere l'altro.
Ho sperimentato cosa significano veramente "accoglienza" e "condivisione.”
Marta

“Con la speranza che tutti possano prima o poi vivere delle attività di questo genere per vivere appieno il dono più prezioso che è la vita, per ridere e scherzare con vecchi e nuovi amici, per commuoversi insieme pensando ai momenti trascorsi e per aprire gli occhi su se stessi, sugli altri e su questo mondo, perché ce n’è tanto bisogno.
Perché amare è sempre un unico istante che si dilata e prende tutto il tempo vuoto, impedendogli di cadere.”
Sara

L’esperienza prevede alloggio e “campo base operativo” presso la struttura dei Salesiani IUSVE-San Marco di Mestre. Da lì si partirà ogni giorno per le destinazioni di servizio e animazione.

Materiali da portare
Lenzuola, asciugamani, vestiti pesanti, borraccia

Orari
Ritrovo IUSVE Mestre: 30 dicembre 2020 ore 8.00
Termine dell'esperienza a IUSVE Mestre: 2 gennaio 2021 in serata

Costi
90 euro per studenti IUSVE ed esterni

La quota comprende pernottamento, trasporti, alloggio e prima colazione.

Per iscrizioni completare il seguente modulo
Iscriviti

Termine iscrizioni 1 dicembre 2020

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Meet Up n.14 - “Ci hanno spezzato le ali?”

Titolo: Meet Up 14 – “Ci hanno spezzato le ali?”
Data: venerdì 27 novembre 2020
Orario: dalle 21. 00 alle 22.30
Google Meet: https://meet.google.com/hyc-gkzg-ytj

Look Up è il titolo di un percorso che si snoda durante l'anno accademico: le diverse proposte vorrebbero condurti nel grande viaggio “in alto” e “dentro” di te.

“Vieni con me, la strada giusta la troviamo
solo quando ci perdiamo e restiamo da soli
perché è dagli incubi che nascono i sogni migliori
anche a Chernobyl ora crescono i fiori”
(Mr Rain, I fiori di Chernobyl)

Abbiamo attraversato un periodo intenso e sfidante. Ricco di risorse ed altamente pericoloso insieme. E ci siamo ancora dentro. I meet up vogliono avere questa funzione “di futuro”, di ricarica e di connessione, per attingere sorgenti preziose.

“Odio queste cicatrici perché mi fanno sentire diverso.
Posso nasconderle da tutti, ma non da me stesso.
È un’armatura cresciuta col tempo.
Ogni ferita è un passaggio che porta al lato migliore di noi.
Perché attraverso loro puoi guardarmi dentro,
sentire cosa provo, capire cosa sento”.

Abbiamo davanti l’incertezza, il vuoto, il deserto… ma anche il “nuovo”

“Portami in alto come gli aeroplani.
Saltiamo insieme, vieni con me.
Anche se ci hanno spezzato le ali,
cammineremo sopra queste nuvole”.

Anche se “ci hanno spezzato le ali”, in questo primo Meet Up del 2020/21 vorremo offrire l’occasione di un incontro in cui saranno con noi don Nicola Giacopini (direttore IUSVE) e don Marco Sanavio (direttore IUSVE CUBE Radio) per proporci un percorso “spiritual greeen” e di “avvento”. Sì, nel deserto aprire la strada perché, come dice il profeta Isaia (40): “Nel deserto preparate la via al Signore, spianate nella steppa la strada per il nostro Dio”.

“Il peggiore dei finali non cancella mai un inizio
Tengo i miei sogni nascosti dietro alle palpebre
Siamo fiori cresciuti dalle lacrime”.

 Per iscriversi:

https://doodle.com/poll/e2z5p5xum7rft55g?utm_source=poll&utm_medium=link

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Meet Up n.13 - “Certe donne brillano…”

Titolo: Meet Up 13 – “Certe donne brillano…”
Data: venerdì 29 maggio 2020
Orario: dalle 18.30 alle 20.00
Google Meet: https://meet.google.com/hyc-gkzg-ytj 

Look Up è il titolo del percorso che si snoda durante l'anno accademico con diverse proposte che vorrebbero condurti a prenderti cura della tua anima.
In questo mese di maggio vogliamo dedicare il nostro appuntamento alla figura di Maria di Nazareth come icona della donna e della maternità.

''Le mani della madre ci salvano dal vuoto'' (M. Recalcati). 

Guarderemo alla figura dalle donna come madre: quella figura originaria e originante che sta alla base della vita dell’uomo nel mondo: la madre come lingua dell’universo (voce di un mondo altrimenti muto) e la madre come specchio che rivela se stesso a chi ancora non sa chi è questo “se stesso”.
Maria icona.

Icona del nuovo inizio.

“La vita è un dono che fa ricominciare il mondo. Tra il mondo di prima e il mondo di adesso è avvenuta la nascita del figlio e questa nascita non ha solo cambiato la vita di una coppia, di una madre e di un padre, ma il volto stesso del mondo, ha fatto ricominciare il mondo”.

Icona del pieno dono di sé. 

“Da una parte c'è la madre che usa il proprio figlio come se fosse un oggetto, c'è la madre come pulsione avida che non è disposta a cedere nulla, a perdere nulla vivendo la maternità come un esercizio di proprietà, dall'altra parte c'è la madre del dono, quella che sa donare la propria assenza e la propria mancanza, quella che per assicurare la vita del figlio lo sa perdere”.

Maria di Nazareth.
“Come Maria, che fa esperienza di qualcosa che vive del suo corpo, ma non le appartiene, tutte le madri hanno questa percezione: ospitano e crescono la vita, ma su di essa non hanno alcun diritto”.

Guarderemo allora Maria “donna dei nostri giorni”.
Al femminile come un dono per sé e per il maschile e per la vita.

Maria icona della donna.
Maria icona della madre.
Brilla. 

“Certe donne brillano.
Certe donne bastano
Certe donne restano
Certe donne dicono presente…”

Per iscriversi:
https://doodle.com/poll/3s9ibum8k8zvgmia

Per maggiori informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.