La relazione tra psicologia e mondo dello sport è da tempo oggetto di studio e di interesse, sia a livello scientifico che professionale. La crescita della complessità nei singoli settori della realtà sportiva, infatti, ha comportato una crescente richiesta di figure professionali in grado di avere da un lato una visione completa dell’ambito specifico, dall’altro competenze focalizzate e specialistiche, in grado di rispondere adeguatamente alle differenti richieste di intervento. La Psicologia dello Sport è ormai affermata come disciplina capace di integrare conoscenze e competenze che derivano da differenti ambiti delle scienze dello sport, delle scienze del comportamento e delle neuroscienze.

La Finalità del Master Universitario IUSVE di I° livello in Psicologia dello Sport nasce dall’esigenza di formare figure professionali che sappiano operare in maniera competente ed efficace nell’applicazione di tecniche d’intervento in contesti sportivi differenti ed anche in ambito riabilitativo, ricreativo, sociale, preventivo, organizzativo. Professionisti in grado di intervenire con competenza, consapevolezza, responsabilità e attenzione per i principi deontologici ed etici in un’ottica non solo di miglioramento della prestazione, ma anche di prevenzione e di promozione della salute a servizio della persona.

L’esigenza di un corso di ampio respiro quanto alle tematiche affrontate, di elevata specializzazione e aggiornamento rispetto all’attuale panorama internazionale, è fortemente sentita in Italia: le richieste che giungono dalla realtà sportiva necessitano, per poter essere soddisfatte, di professionisti preparati e aggiornati.

Il modulo di immatricolazione verrà inviato dalle Segreterie di Dipartimento ad avvenuta ammissione del candidato, a seguito di un colloquio personale con il responsabile designato dal Direttore del Master.

Scarica il pieghevole