Piano di studi

Gli insegnamenti, identificati in un’ottica interdisciplinare, sono concepiti per temi e problemi e sono orientati a ridurre la complessità per l’interpretazione dei fenomeni e dei processi educativi e pedagogici che caratterizzano la società post-industriale.
Si articoleranno secondo il seguente programma:

Nucleo tematico 1
Lettura e interpretazione della situazione educativa. Giovani e problematiche educative in un’ottica di analisi sistemica delle relazioni e dei processi di formazione
Questa area tematica fornisce:

  • la conoscenza dei fenomeni in atto nel paese e in Sardegna, concernenti l’evoluzione dinamica e complessa della condizione giovanile, ricorrendo alle fonti della più recente ricerca sociale e pedagogica sul tema
  • le riflessioni e il dibattito in corso riguardante la cosiddetta “emergenza educativa” e il problema strategico della formazione del senso
  • le conoscenze generali delle trasformazioni sociali, economico, culturali in atto e del loro impatto sui sistemi educativi (famiglia, scuola, associazionismo, ecc.) attraverso un approccio di osservazione sistemica ed interdisciplinare della realtà
  • le basi epistemologiche e teoriche per l’utilizzo di un approccio sistemico all’analisi dei fenomeni socio-educativi, sia a livello “macro” che “micro”

 

Attività formative

Date-ore

Professore

Il quadro di situazione dell’emergenza educativa.

a. Le ricerche sugli adolescenti in Italia: COSPES,IARD, CEI, IPRASE, Università di Torino, Pegaso e ricerche e report in Sardegna

b. lettura pedagogica del quadro: il problema del senso; la formazione delle competenze di vita (life skills). Messa a fuoco rispetto alla scuola

22 - 23 ottobre 2011

16 ore aula

8 ore FAD

Azzali

Franco

Nuove emergenze educative (bullismo, dispersione, abbandono, ecc.) in Sardegna:presentazione del quadro emergente dalle ricerche fatte sul territorio, dai rapporti ufficiali e dalle esperienze del lavoro sociale/educativo nella scuola, nel territorio, nelle parrocchie e nell'associazionismo solidale impegnato con i giovani e adolescenti

12 novembre 2011

8 ore aula

4 ore FAD

Docente Univ. Cagliari

Il quadro di situazione dell’emergenza educativa.

Una lettura sociologica: analisi sistemica dei fenomeni sociali ed educativi e delle problematiche educative nella società postindustriale. Messa a fuoco rispetto agli enti territoriali (servizi pubblici, 3° settore, associazioni, parrocchie)

26 e 27 novembre 2011

16 ore aula

8 ore FAD

Callini Daniele

“Semi di senso”:
laboratorio sul senso  per la riflessione personale dei partecipanti e la sperimentazione diretta di metodologie utilizzabili in situazione formativa professionale

16 -17 dicembre 2011

16 ore aula

8 ore FAD

Azzali Silvia

Adolescenza, formazione dell’identità e ciclo di vita.

Una lettura psicologica sistemica delle forme del disagio giovanile, della sessualità, dell’affettività e della maturazione psichica nell’adolescenza. Messa a fuoco rispetto alla famiglia

21 e 22 gennaio 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Giacopini Nicola

PRIMA VERIFICA: analisi del contesto applicando uno dei modelli interpretativi





Totale attività formative del nucleo

72

36 in presenza FAD

 

Nucleo tematico 2
Leggere le situazioni educative e le situazioni dei singoli. Teorie e strumenti diagnostici
Questa area tematica fornisce una pluralità di modelli teorici e operativi, di metodi e di strumenti (pedagogici, psicologici, sociologici) per effettuare

  • l’analisi diagnostica delle situazioni individuali, di gruppo e istituzionali;
  • l’individuazione, progettazione e realizzazione delle soluzioni educative
  • rispetto alle diverse problematiche che si manifestano nei contesti, nei processi e nelle relazioni educative (famiglia, scuola, associazionismo, parrocchie, ecc.).

 

Attività formative

Date-ore

Professore

Il quadro di situazione dell’emergenza educativa. Una lettura psicosociale sistemica dei processi di formazione, categorie concettuali, modelli interpretativi.

Messa a fuoco rispetto alla famiglia

25 e 26 febbraio 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Salerno Vincenzo

 

Analisi sistemica; categorie concettuali e metodi di lavoro

24 - 25 marzo 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Callini Daniele

Trasformazione nell'ultimo decennio del sistema deiservizi socio-assistenziali in Sardegna e del sistema delle professioni sociali

22 aprile 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Rizza Renzo

 

Teorie e modelli di analisi transazionale

26 - 27 maggio 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Gianoli Ernesto

Strumenti di indagine utilizzabili dagli educatori (non psicologi specialisti), quadro, tipologie, vantaggi e limiti

2 luglio 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Giacopini Nicola

Test in chiave psicodinamica utilizzabili dagli educatori (non psicologi specialisti), quadro, tipologie, vantaggi e limiti.

3 luglio 2012

8 ore aula

4 ore FAD

De Pieri - Narduzzo

Disadattamento sociale e bullismo: prevenzione e intervento. Una buona pratica

4 luglio 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Rossi Maria Angela

Disturbi specifici di apprendimento e strategie psico-pedagogiche di intervento

5 luglio 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Lodoli Mavi

La formazione delle competenze di vita (Life skills): la comunicazione didattica ed educativa  con i gruppi adolescenziali  laboratorio

6 luglio 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Ottolini Paola

SECONDA VERIFICA: progettazione dell’intervento a partire dall’analisi fatta

   

Totale attività formative del nucleo

96

48 in presenza FAD

 


Nucleo tematico 3
Progettare gli interventi educativi e gestire le relazioni
Questa area tematica fornisce teorie, modelli e metodologie per:

  • l’esercizio del ruolo professionale nelle diverse situazioni relazionali con singoli e con gruppi;
  • lo sviluppo di competenze per la gestione responsabile dei nuovi linguaggi della comunicazione multimediale.

 

Attività formative

Date-ore

Professore

Ruolo e dell'imprenditoria sociale nell'ambito della programmazione e gestione dei servizi socio-assistenziali in Sardegna con particolare attenzione ai progetti d'inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati.

10 novembre 2012

8 ore aula

4 ore FAD

Esperto della Sardegna

La progettazione educativa: modelli pedagogici impliciti nelle varie prassi.

Strategia preventiva: verso un modello pedagogico olistico. Individuazione dei bisogni formativi dei gruppi e dei singoli e relativi strumenti.

17 - 18 novembre 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Azzali Franco

Metodologie e strumenti di progettazione educativa e didattica; Il monitoraggio e la valutazione delle azioni formative

15 - 16 dicembre 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Salatin Arduino

La formazione delle competenze di vita (Life skills): intelligenza emotiva e comunicazione didattica, laboratorio

15 - 16 settembre 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Crestoni Loredana

 

Comunicazione multimediale per l’educazione emotiva e lo sviluppo cognitivo responsabile, laboratorio

13 e 14 ottobre 2012

16 ore aula

8 ore FAD

Diotto Mariano –

Arleo Francesco

Totale attività formativa del 3° nucleo

72

36 in presenza FAD

 

Tirocinio e Tesi finale

Attività formative

Date-ore

Professore

Criteri e strumenti per la scelta del tema  e l’impostazione della tesi.

Modalità per lo svolgimento del tirocinio e opportunità per trasferire nella tesi le esperienze del medesimo

8 ore aula

 

Azzali Franco

Condivisione delle esperienze di tirocinio e approfondimenti metodologici + Supervisione personale

8 ore aula

 

Azzali Franco

Tirocinio e Preparazione della tesi finale: aiuto diretto e FAD

72

Pauletti Cristiana -

Favini Martina

TERZA VERIFICA: coincide con la tesi finale che capitalizza quanto acquisito nelle due precedenti verifiche. Sarà valutato anticipatamente dalla commissione e poi difeso dal candidato nella discussione della tesi finale del Master.

32 ore (staff)

 

Totale tirocinio e tesi

120

 

TOTALE FINALE

480