IUSVE Cube Radio al FRU2019 di RadUni

Dal 6 all’8 giugno 2019, presso l'Università di Roma Tre, si è svolta la 13° edizione del FRU, il Festival dell Radio Universitarie organizzato da RadUni, associazione degli operatori radiofonici universitari e ospitato da Roma Tre Radio.

IUSVE Cube Radio, ha partecipato per la prima volta a questo evento con gli speaker: Elias Manzon, Giacomo Mescalchin, Marica Padoan e Nicola Perantoni, guidati dai professori Marco Sanavio e Luca Chiavegato. Durante i tre giorni, ci si è immersi nell’atmosfera del Festival partecipando a workshop, conferenze, contest, interviste e concerti, nella moderna location del Dipartimento di Giurisprudenza di Roma Tre. È stata un’occasione imporante per poter conoscere altri ragazzi spinti dalla medesima passione di raccontare il mondo con la voce e con un punto di vista fresco, giovane ma allo stesso tempo critico e maturo.

Durante i tre giorni di festival, sono stati inviati speaker professionisti che hanno portato la loro testimonianza ad una platea sempre ricca di studenti pronti, a loro volta, ad ascoltare le loro storie e rubare qualche prezioso consiglio.

#FRU2019, tre giorni di confronto, approfondimento, formazione ma soprattutto coesione. Coesione attorno ad Antonio Megalizzi, speaker di radio Samba, ucciso nella strage dell'11 dicembre 2018 ai mercatini di Natale di Strasburgo.
A lui è stata dedicata questa edizione, perché la voce dei giovani possa farsi sempre di più, portavoce di valori e tematiche in grado di sensibilizzare l’Unione Europea, e non solo, verso un futuro più consapevole. Coesione in quanto sinonimo di “unione”, un fronte comune tra tutte le 30 radio universitarie che fanno parte del circuito di RadUni per parlare la stessa “lingua” e creare un network di reciproca collaborazione. Coesione attorno all’entusiasmo di chi, con la voce, ogni giorno racconta, e ama raccontare, fatti, storie e opinioni, in maniera libera e appassionata.

Ascolta IUSVE Cube radio e segui i suoi format.

Bando per 1 borsa di ricerca applicata

Lo IUSVE, in collaborazione con Confindustria Veneto SIAV spa, propone una borsa di ricerca applicata, prevista all'interno del progetto: L2 -ATELIER D’IMPRESA: Patrimonio, Comunicazione e Innovazione.

L’attività di ricerca sarà realizzata attraverso 1 borsa di ricerca applicata - della durata di 3 mesi (480 ore) -  presso le aziende coinvolte nel progetto su tematiche attinenti la valorizzazione del patrimonio aziendale. Tale attività dovrà essere svolta in sinergia con le aziende oggetto di studio, assicurando la permanenza del ricercatore all’interno dei contesti in cui avverrà la formazione per una durata di tempo congrua al raggiungimento degli obiettivi di ricerca.

Requisiti di ammissione dei candidati
I candidati dovranno risultare occupati o disoccupati ed essere in possesso di un titolo di laurea magistrale nell’area delle scienze umane e sociali, economiche, ingegneristiche, politiche, giuridiche.
La laurea in scienze della comunicazione costituirà titolo preferenziale.

Le candidature dovranno essere inviate, entro il 24 giugno 2019.

Scarica il bando compelto

 

Caffè letterario: Dialogo sul potere

Titolo: Dialogo sul potere - Dirigere, controllare, distruggere
Data: 24 maggio
Orario: dalle 15.30
Luogo: Aula 11 - Campus di Mestre

Il Gruppo Attività Studenti, dal 2018, propone un caffè letterario interdisciplinare che si configura come zona reale di pensiero, dove incontrarsi e riflettere insieme su di un tema scelto. 
In una società ancora poco decifrabile riteniamo infatti necessario dare voce alla propria singolare pluralità, attraverso un dialogo che lasci respiro alla domanda e ai suoi conseguenti punti di sospensione. 
Ogni incontro é regolato dalle leggi del dialogo e non del dibattito, con la possibilità di potersi esprimere attraverso la parola o il silenzio. La riflessione ha una durata media di un'ora e mezza. 

Questo mese il dialogo si apre sul tema del potere. Il fuoco scelto riguarda le operazioni che il potere agisce nel XXI secolo e le differenze che tali operazioni presentano con il secolo scorso. 
In particolare tre forze: dirigere, controllare e distruggere. 

Summer School 2019: training learning by doing (7° edition) “Birth of action”

Titolo: Corso di Alta Formazione: Summer School 2019: “Birth of action” (7° edition)
Sede del Corso: Loppiano, cittadella del Movimento dei Focolari, via San Vito 48 - 50064 - Figline e Incisa Valdarno (FI)
Date: dal 22 al 27 luglio 2019
Docenti: prof. Luca Crivellari
Partecipanti: Sono disponibili un massimo di 30 posti (minimo iscritti per l’attivazione del Corso: 20 studenti)

Iscriviti entro il 15 luglio 2019
Iscriviti

Guarda il video di presentazione

Descirzione del corso

Dal 22 al 27 luglio 2019  IUSVE organizza per i suoi studenti nella splendida cornice delle colline toscane di Firenze, la 7a edizione della Summer School “Birth of action”.

È una offerta collaudata e molto apprezzata, che sta diventando una tradizione dinamica. Un training intensivo di Personal Development che toccherà temi di sviluppo personale, comunicazione, team building, conflict transformation utilizzando la metodologia “Learning By Doing”.

L’esperienza sarà condotta da Luca Crivellari, International Trainer e da un team di collaboratori.

Durante le giornate di training verranno offerti strumenti originali e occasioni quotidiane di apprendimento pratico di competenze e tecniche spendibili per la crescita personale, il lavoro di equipe, e per interventi rivolti a gruppi di adolescenti, giovani e adulti.

Il training è aperto a studenti delle lauree triennali e magistrali IUSVE, dei master e dei corsi di alta formazione e a studenti esterni.

Si svolgerà dal 22 al 27 luglio 2019 presso Loppiano, cittadella del Movimento dei Focolari, via San Vito 48 - 50064 - Figline e Incisa Valdarno (FI).

La sistemazione è essenziale e agile, non è un alloggio di comfort e lusso.

Per coloro che negli anni vorranno approfondire la metodologia, il percorso proseguirà nel tempo con altri livelli già attivi (Winter school, Choice training, LBD labs, corso annuale LBD e dinamiche di gruppo, training all’estero…) in modo che chi vuole trasformi le esperienze in competenze spendibili anche a livello professionale.

La partecipazione alla Summer School dà la priorità di accesso ai progetti internazionali (che prossimamente saranno in Georgia, Romania e Malta) a partecipazione integralmente gratuita in cui IUSVE può scegliere gli italiani candidati, e alle esperienze collegate.

Ai partecipanti verrà rilasciato un Certificato di Alta Formazione IUSVE in “Training di sviluppo personale e relazionale – first step”.

Quota di partecipazione

  • euro 475 (IVA inclusa) per studenti IUSVE
  • euro 580 (IVA inclusa) per esterni IUSVE
  • Vitto e alloggio e corso inclusi
  • Viaggio escluso


Compila la form per ricevere il modulo di pre-iscrizione
Iscriviti

Per maggiori informazioni scarica la brochure

 

 

Video del seminario: Realtà e/in gioco

Giovedì 7 marzo 2019, presso l'Aula Magna del Campus IUSVE di Mestre, Emilio Cozzi, esperto di giochi on-line, e-sport e autore di :"The Italian Gamers", prima video-serie dedicata ai pro player italiani, ha tenuto un seminario-incontro nell’ambito del corso di Cyber-psicologia e new-media communication, Psicopatologia della realtà virtuale e di Pedagogia della realtà virtuale del prof. Giovanni Fasoli.

La proposta è stata aperta a tutti gli studenti dello IUSVE e anche ad alcuni alunni della 4 e della 5 superiore dell’Istituto Salesiano san Marco.

Qui il video dell’incontro


 

Emilio Cozzi, 44 anni e un passato da musicista, giornalista e autore di Simmetrico Network, ha iniziato la sua carriera come critico cinematografico. E’ stato vicedirettore di Zero, il più importante free press magazine di intrattenimento culturale in Italia. Attualmente scrive di cultura videoludica e di videogiochi per "Il Sole 24 Ore", "Il Corriere della Sera", "Forbes Italia", "La gazzetta dello sport" e "Wired Italia".
Ha una propria rubrica su Red Bull Games ed è autore della prima videoserie dedicata ai pro player italiani "The Italian Gamers"

expert panel

Expert panel: Potenziare e valutare la competenza imprenditiva tra formazione e lavoro

Titolo: Expert panel - Potenziare e valutare la competenza imprenditiva tra formazione e lavoro
Luogo: IUSVE Cube
Data: 13 maggio 2019
Orario: dalle 15.00 alle 18.00

Il Preside dello IUSVE, prof. Arudino Salatin, lunedì 13 maggio 2019, terrà un'intervento dal titolo: “La valutazione delle competenze trasversali nella formazione professionale: una ricerca dell'INAPP”.

L'intervento è inserito all'interno dell'expert panel dal titolo: “Potenziare e valutare la competenza imprenditiva tra formazione e lavoro”.

L'expert panel intende comunicare i risultati della ricerca del progetto Erasmus Plus React sulla competenza imprenditoriale e imprenditiva, competenza chiave dell'attuale panorama europeo della formazione. 

Per ragioni organizzative è gradita la conferma della partecipazione all'evento tramite conferma al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Scarica il programma completo

 

 

Il saluto di IUSVE al prof. Walter Cusinato

Il Direttore della comunità salesiana ed il Preside comunicano con dolore a tutti i Docenti, Studenti e collaboratori che sabato sera 4 maggio 2019 è mancato il prof. don Walter Cusinato.

Fondatore dell'Università e del suo Centro di Ricerca ISRE, ha ricoperto dagli inizi degli anni ’90 il ruolo di primo Segretario Generale, fondatore e primo Direttore del Dipartimento di Comunicazione nonché primo Presidente ISRE. Siamo riconoscenti alla sua lungimiranza di pensiero, al suo instancabile lavoro e allo stile salesiano che sempre lo ha contraddistinto.

Tutto lo IUSVE è a lui debitore per ciò che siamo stati, siamo e continueremo ad essere: Università salesiana che accompagna giovani ed adulti nella crescita umana e professionale.

Lo ricordiamo nelle preghiere con senso di grande e vera riconoscenza: per chi desiderasse porgere l'ultimo saluto a don Walter, il funerale si terrà mercoledì 8 maggio presso la Parrocchia di Riese Pio X (TV), suo paese natale, alle ore 15.30.
Tutti i docenti, studenti, ex-allievi e conoscenti sono invitati a partecipare.

Requiescat in pacem

incontro zumwinkel

Incontro con il dott. Klaus Zumwinkel della Fondazione Deutsche Post - Stiftung

Giovedì 9 maggio 2019 si terrà presso lo IUSVE Cube, l’incontro con il dott. Klaus Zumwinkel della Fondazione Deutsche Post - Stiftung, che ha finanziato la costruzione della IUSVE Cube Radio e l'erogazione delle borse di studio finalizzate a sostenere economicamente e introdurre nel mondo del lavoro studenti meritevoli dello IUSVE.

In questa giornata il dott. Zumwinkel incontrerà alle ore 12.30, gli studenti e i ricercatori dello IUSVE beneficiari delle borse di studio. Alle ore 13:30 presenzierà all’inaugurazione della nuova radio dello IUSVE Cube (progetto finanziato dal dott. Zumwinkel nel 2018). Dopo il taglio del nastro avrà luogo un momento conviviale, al quale sono invitati tutti gli studenti e docenti della sede di Mestre, nel corso del quale verranno presentati i progetti radiofonici per i prossimi mesi. 

Inaugurazione della sede di Mestre di IUSVE Cube Radio

Giovedì 9 maggio, a partire dalle 13.30 avrà luogo l’inaugurazione della sede di Mestre di IUSVE Cube Radio, alla presenza del dottor Klaus Zumwinkel, delle autorità dello IUSVE e di due noti speaker radiofonici: Polo Zippo e Max B.

Dopo il taglio del nastro avrà luogo un momento conviviale, al quale sono invitati tutti gli studenti e docenti della sede di Mestre, nel corso del quale verranno presentati i progetti radiofonici per i prossimi mesi.

L’inaugurazione sarà anche occasione per avviare la prima Settimana della radio, un periodo fitto di proposte generate autonomamente dagli studenti delle sedi di Mestre e di Verona, con lo scopo di far conoscere l’emittente accademica e di coinvolgere i loro coetanei.

A partire da lunedì 6 maggio sarà attivo anche un sistema di digital signage con i contenuti di IUSVE Cube Radio in entrambe le sedi dello IUSVE.

Seminario Internazionale Sinergie: ricerche e prospettive psico-pedagogiche

Titolo: Seminario Internazionale Sinergie: ricerche e prospettive psico-pedagogiche. L’etica nella pratica
Data: 11 maggio 2019
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Campus: Mestre Aule 6-7-8

Il Seminario si colloca come sviluppo di un progetto interdisciplinare, di ampio respiro, promosso dai Dipartimenti di Pedagogia e di Psicologia, nell’intento di delineare e di promuovere proficue sinergie fra due settori epistemici il cui dialogo risulta peculiarmente rilevante.

Relatori
Prof.ssa Laure Kloetzer, professor dell' Institut de psychologie et éducation de l'Université de Neuchâtel
https://www.unine.ch/unine/home/luniversite/professeurs-sous-la-loupe/laure-kloetzer.html

Prof. Antonio Iannaccone, professor dell' Institut de psychologie et éducation de l'Université de Neuchâtel
https://libra.unine.ch/Personnes/Antonio_Iannaccone

Programma

9.00 
Registrazione 

9.15 Direttori dei Dipartimenti di Pedagogia e Psicologia 
Sinergie: saluti istituzionali e apertura dei lavori 

9.30 - prof. A. Iannaccone
Introduzione al seminario  

9.45 - prof.ssa L. Kloetzer
L’etica nella pratica: tre livelli di impegno etico nella ricerca psicologicaore 

10.30 pausa

10.50 
Sinergie: confronto in gruppo ore 

12.00
Sinergie: plenaria 

13.00 Chiusura dei lavori 

Il Seminario di Ricerca si struttura in una intervento tenuto dalla prof.ssa Kloetzer e in confronti in gruppo di approfondimento tra docenti dei due Dipartimenti attorno ai temi dell’Etica nella pratica in ambito psicologico e pedagogico. Il Seminario Internazionale Sinergie è indirizzato ai docenti dei Dipartimenti di Psicologia dell'educazione e di Pedagogia dello IUSVE.

Comitato Scientifico:
Prof. Enrico Miatto, Prof.ssa Anna Pileri, Prof.ssa Beatrice Saltarelli e Prof.ssa Angela Schinella

Scarica il programma digitale




L'iscrizione via Eventbrite è necessaria per la partecipazione al Convegno.

Iscriviti

Lo IUSVE partecipa al festival delle relazioni di Verona

Titolo: Giovani interconnessi. Pratiche digitali attraverso app, smartphone e piattaforme online
Data: 3 maggio 2019
Ore: 14.30
Luogo: Campus di Verona - Aula A

Dall’1 al 5 maggio 2019 si terrà a Verona il Festival delle Relazioni, un luogo, reale e virtuale, in cui potersi davvero “incontrare”, per scoprire e sperimentare una pluralità di strumenti e connessioni da utilizzare liberamente nel progettare e consolidare il proprio futuro.

Venerdì 3 maggio 2019, lo IUSVE partecipa al Festival delle Relazioni di Verona con una tavola rotonda dal titolo “Giovani interconnessi. Pratiche digitali attraverso app, smartphone e piattaforme online”. 
Il convegno si svolgerà alle ore 14.30 presso il Campus IUSVE di Verona e il dibattito sarà condotto, con il coinvolgimento degli studenti, da tre docenti IUSVE esperti in materia: prof.ssa Drusian Michela, prof. Magaudda Paolo e prof. Scarcelli Marco.

I dati di «EUKIDS Online» secondo una ricerca realizzata da OssCom – Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con La Direzione Generale per lo Studente mostrano che il 51% dei ragazzi di 9-10 anni, l'82% di quelli di 11-12 anni, l'89% di quelli di 13-14 e il 97% di quelli di 15-17 anni usano lo smartphone. Non solo: il 44% usa internet quotidianamente quando è in giro da solo per andare da qualche parte (per strada, sui mezzi pubblici, etc).

IUSVE allora ha affrontato il problema anche dal punto di vista dei contenuti. 
I giovani hanno lo smartphone, d’accordo, ma come lo usano? In che modo lo smartphone trasforma le relazioni interpersonali? Quali significati e pregiudizi guidano i giovani nell’uso di questa tecnologia? E in generale: qual è il ruolo di questo strumento nella loro vita quotidiana?




«L’incontro - spiega Cosimo Marco Scarcelli, docente di IUSVE - si concentrerà sulle implicazioni dell’utilizzo di piattaforme e mobile app in relazione a differenti ambiti dell’esperienza dei giovani italiani, e in particolare rispetto ai processi di costruzione dell’identità, dell’articolazione delle relazioni sociali. Musica, foto, social network, ma anche la durata della batteria e le riflessioni sulla presenza costante del telefono cellulare nella vita quotidiana sono temi in continuo mutamento e di cui bisogna tenere conto se si vuole comunicare veramente con i ragazzi».

«Come Università salesiana - spiega intanto Mariano Diotto, direttore del Dipartimento di Comunicazione dello IUSVE -  ci impegniamo a conoscere sempre il mondo dei giovani e questa ricerca ha proprio questo obiettivo. È necessario capire come stanno cambiano le nuove generazioni e come queste tecnologie cambino le loro abitudini e influiscano sull’identità, ma senza partire con un approccio negativo o di demonizzazione. Tutte le novità a noi adulti all’inizio fanno paura, e in alcuni casi vi è anche un abuso di queste APP e delle piattaforme on line, ma il nostro compito è di comprendere il significato che i giovani danno a questi dispositivi tecnologici per poter essere loro d’aiuto ed educarli ad un uso corretto e responsabile».

Il Festival prevede circa 140, eventi a calendario, proposti da ben cento tra istituzioni, enti, associazioni culturali e di volontariato operanti sul territorio. Gli eventi avranno luogo presso le sedi degli stessi enti e associazioni coinvolti, dislocati nel cuore della città di Verona.

La partecipazione all’evento è gratuita.




Iscriviti